Responsabile scientifico: Nicoletta Maraschio

Catalogazione grammatiche antiche: Francesca Margherita Carletti e Simona Periti
Catalogazione grammatiche moderne: Rosanna Battini
Digitalizzazione delle immagini: Claudia Bichi e Silvia Dardi 

Corpus di approfondimento 
Redazione schede informative: Cecilia Robustelli e Antonietta Scarano
Redazione schede biografiche: Cecilia Robustelli e Antonietta Scarano
Immissione testi: Cecilia Robustelli e Antonietta Scarano
In particolare Cecilia Robustelli si Ŕ occupata di Trissino, Accarisio, Camillo (Delminio), Giambullari, Strozzi, Ceci, Buommattei, Bartoli, Mambelli (Cinonio); Antonietta Scarano si Ŕ occupata di Fortunio, Bembo, Gabriele, Corso, Dolce e Ruscelli.


L'indagine riguarda le 376 opere grammaticali, edite in volume autonomo, conservate nel Fondo Grammatiche della Biblioteca dell'Accademia della Crusca ed Ŕ aggiornata al 31 luglio 2001. 
In particolare si sono considerate:
le Grammatiche dell'italiano: le grammatiche scritte in italiano, in lingue straniere, in latino che hanno per oggetto la lingua italiana e le varietÓ dialettali italiane. Si sono incluse le grammatiche storiche, quelle comparative e bilingui (italiano - lingua straniera).
le Grammatiche di lingue straniere o classiche: le grammatiche di lingue straniere o classiche scritte in italiano o in lingue straniere che hanno come oggetto lingue diverse dall'italiano.

Di ogni opera Ŕ stata compilata la scheda bibliografica, redatta secondo gli standard internazionali di catalogazione e corredata da una descrizione semantica per le opere edite dopo il 1900. La scheda Ŕ accompagnata inoltre dalla digitalizzazione di alcune pagine caratterizzanti l'opera stessa (immagini dei frontespizi, delle pagine introduttive, degli indici e degli imprimatur). La digitalizzazione intende offrire agli studiosi la possibilitÓ di una prima diretta apertura sulle opere grammaticali possedute dalla Biblioteca.
Cure supplementari sono state dedicate alle grammatiche italiane della sezione pi¨ antica del corpus, edite nei secoli XVI e XVII.

Per maggiori informazioni o per suggerimenti biblioteca@crusca.fi.it